Servizio fotografico interni Harper’s Bazaar

servizio fotografico interni harper's bazaar

La rivista americana Harper’s Bazaar Interiors, nella sua edizione araba, ha pubblicato sul numero di Giugno un mio servizio fotografico editoriale ambientato nella dimora veneziana dell’interior designer Sandrina Rubelli e di suo marito Andrea. L’azienda Rubelli dal lontano 1858 commercializza tessuti preziosi ereditati dalla tradizione veneziana.

Situata nei pressi del Canal Grande, l’abitazione di Sandrina e della sua famiglia rispecchia appieno la creatività e il gusto della padrona di casa. Sandrina si è infatti occupata in prima persona degli interiors: dalla scelta degli arredi, alla carta da parati fino al colore degli ambienti.

Tra le maggiori fonti di ispirazione di Sandrina vi è sicuramente, per la sua poesia, la leggendaria decoratrice di interni americana Dorothy Draper. Un altro modello da seguire è il designer newyorkese Vicente Wolf,  per il suo stile eclettico e venerato da molti.

Sandrina Rubelli è anche un’appassionata collezionista. Numerosi oggetti che oggi compongono l’arredamento della casa, provengono da un negozio di antiquariato in cui l’interior designer si imbattè durante un viaggio in Portogallo, sulle orme di Lord Byron. 

Per una visione completa del servizio fotografico sull’abitazione veneziana di Sandrina e Andrea Rubelli questo il link al mio sito.

Fotografo interni Agenzia StockFood

fotografo agenzia interiorsLagenzia Living4Media, specializzata in servizi fotografici di interiors, lifestyle e food, mi ha segnalato come fotografo interni del mese di agosto 2018 sul blog dell’agenzia partner StockFood. La nostra è una collaborazione di lunga durata iniziata nel 2011.

L’articolo che mi hanno dedicato mette in rilievo alcune caratteristiche peculiari del mio lavoro come la predilezione per la luce ambiente e la cura dei dettagli. Quest’ultima è un requisito che ritengo indispensabile per un fotografo di interiors professionale.

Attraverso i dettagli è infatti possibile svelare l’anima di un’abitazione e delle persone che ci vivono e metterne in risalto le passioni, toccare la loro sfera intima. Perché sono i piccoli oggetti e le loro particolari storie a rendere una casa unica.

Per questo nel mio lavoro di interior photographer preferisco le storie “minimal”. Amo in particolare i piccoli ambienti nei quali è possibile concentrarsi sul gusto e la personalità di chi le ha arredati e vissuti.

Questo aspetto del mio lavoro mi ha portato negli ultimi anni a realizzare anche numerosi ritratti dei proprietari, persone famose o illustri sconosciuti che mi hanno aperto le porte delle loro case.

Per un’ampia visione delle mie immagini sul sito Living4media visita il mio portfolio.